Riserva Naturale Regionale Lago di Serranella


By Rosalina - Posted on 20 Agosto 2011

Logo Riserva Naturale Regionale Lago di SerranellaDove si trova
La Riserva Naturale Lago di Serranella, estesa 300 ettari più 200 ettari di fascia di rispetto, rappresenta una delle ultime zone umide d'Abruzzo e si estende fra la costa adriatica e il

massiccio della Majella a circa 90 metri s.l.m., nei comuni di Altino, Casoli e S. Eusanio del Sangro ed interessa la confluenza fra il fiume Sangro e il fiume Aventino.
La Riserva Naturale Lago di Serranella è un'area di grande valenza naturalistica situata in località Brecciaio, nel comune di Sant'Eusanio del Sangro, ai confini col comune di Atessa.
La Riserva Naturale Lago di Serranella, di origine artificiale, inizialmente sorto per scopi irrigui, in breve tempo è diventata una palude ricca di vita: la posizione prossima alla costa e la confluenza tra i fiumi Sangro e Aventino, ne hanno fatto una delle aree umide più importanti per la sosta degli uccelli migratori lungo la rotta adriatica e per la fauna in generale.
Descrizione
Tra la Majella e il mare, il lago di Serranella è una zona umida creata dall'uomo sul fiume Sangro. Le sponde del bacino, colonizzate da fitti canneti con la presenza di ben quattro specie di tifa, ospitano una nutrita comunità di uccelli, tra cui sono presenti anche rapaci come il falco di palude, il falco pescatore ed il nibbio reale. La vegetazione comprendeSbarramento del fiume Sangro farnia, ontano nero, salici e pioppi.
L’area protetta della Riserva Naturale Lago di Serranella si trova a monte di uno sbarramento lungo il basso corso del Sangro nel punto in cui questo raccoglie le acque dell’Aventino e di affluenti minori, il Gogna e il Pianello.
Quest'area è nata prima come Oasi WWF dal 1987 e poi Riserva Naturale Regionale istituita con L.R. 9 maggio 1990 n. 68, grazie a puntuali interventi di ripristino ambientale, si sta ricostruendo la ricchezza degli habitat fluviali con la presenza di laghetti e zone allagate, al fine di restituire l'ambiente e il paesaggio al proprio aspetto originario.
Nell'area protetta della Riserva Naturale Lago di Serranella sono presenti diverse associazioni vegetali con specie rare per la regione.
Flora
L'elleborina palustre è una presenza importante nella Riserva Naturale Lago di Serranella, anche perché abbastanza rara in Italia, poi troviamo anche la farnia, l'ontano nero, diversi specie di salici e pioppi.
Fra le specie ripariali domina la cannuccia di palude che, grazie ai fondali bassi, tende ad espandersi notevolmente; sono poi presenti insieme alla tifa, alle carici,tifa  anche specie dalla bellissima fioritura come l’iris gialla, la salcerella, la mestolaccia. Sulle sponde del Lago di Serranella si incontrano macchie di salici, pioppi e ontani e, lungo un tratto del torrente Gogna, è presente la farnia, una quercia poco comune in Abruzzo.
Fauna
In località Sant'Eusanio del Sangro è stato realizzato un centro di recupero di tartarughe d'acqua dolce, dove si stanno riproducendo esemplari autoctoni, ed altri domestici, il progetto è denominato EMYS Abruzzo.
La fauna della Riserva Naturale Lago di Serranella è quella tipica delle zone umide.
Particolarmente ricca l'avifauna. Tra le specie più frequenti e particolari ricordiamo l'airone bianco maggiore, la cicogna nera, il fenicottero, alzavola, moriglione, mestolone, airone cenerino e rosso, garzetta, spatola, migniattaio, ma molte altre specie vivono nella riserva, Cicogna nerapiù di 70 è l'ultima stima censita fra cui il codone, simbolo della Riserva Naturale Lago di Serranella, diverse specie di aironi, gru, cormorani, rapaci come falco pescatore, falco di palude e nibbio reale, numerosi limicoli. Tra acqua e terra vivono raganella, tritone crestato, tritone appenninico e l’ululone dal ventre giallo. Fra i mammiferi legati all’ambiente acquatico troviamo la nutria mentre, in rapporto col paesaggio collinare con coltivi e bosco dei dintorni, vi sono cinghiale, volpe, capriolo e vari mustelidi.
La fauna ittica è rappresentata da diverse specie, soprattutto legate ai fondali melmosi come tinca, carpa, anguilla, barbo, cavedano e cobite, piccolo pesce molto bello ma difficile da osservare per le sue abitudini di vita.

PERCORSI naturalistici e didattici

Percorso del Sangro
Situato sulla sinistra dell’invaso parte dal Centro visite della Riserva Naturale Lago di Serranella, scende sotto la traversa consentendo di osservare il Centro Testudo e le aree faunistiche. Conduce infine al Sangro che riprende il suo corso dopo aver formato l’invaso. È un percorso natura dove vengono svolte per lo più le attività didattiche con i ragazzi anche perché permette l’osservazione dell’habitat tipico di un greto fluviale.

Percorso degli orti
Il sentiero si diparte in contrada Guarenna, nel territorio di Casoli in prossimità della chiesa rurale di S. Francesco. È un percorso di interesse paesaggistico e culturale che permette di osservare da vicino l’antico sistema degli orti legati all’ambiente fluviale e l’area protetta della Riserva Naturale Lago di Serranella nel suo punto panoramico più alto, per poi ricondurre al Centro visite.

Percorso dei fiumi
Permette di osservare da vicino ambienti, vegetazione e fauna di uno degli angoli più interessanti della Riserva Naturale Lago di Serranella, esattamente alla confluenza dei fiumi Aventino e Sangro, nel territorio di Altino, arrivando da contrada Selva. Negli orari migliori consente l’osservazione, anche ravvicinata, dell’avifauna acquatica.

Percorso delle lanche
Si sviluppa sul lato destro dell’invaso con partenza dal parcheggio situato in contrada Scosse di Altino e attraversa l’area che negli ultimi anni è stata interessata da grandi progetti di restauro ambientale che hanno ricreato l’antico paesaggio fluviale. È un percorso di suggestiva bellezza naturalistica e paesaggistica, arricchito dagli interventi di artisti contemporanei.

Percorso del Gogna
Un lungo itinerario che, a partire dall’innesto con il Percorso degli orti, risale la valle del torrente Gogna fin quasi al centro abitato di Sant’Eusanio del Sangro. L’area è caratterizzata da un’ampia piana, dove il torrente forma numerosi meandri ricoperti da una rigogliosa vegetazione, impreziosita dalla presenza di piante rare come la farnia.

Percorso per mountain bike
Dal centro visita della Riserva Naturale Lago di Serranella si snoda un sentiero percorribile in bicicletta che consente l'osservazione di tutti gli ambienti della Riserva Naturale Lago di Serranella.

Informazioni per la visita
Riserva Naturale Regionale Oasi di SerranellaL'ingresso al sito è gratuito. Su richiesta è possibile effettuare una visita guidata per almeno 4 persone paganti.
Tariffa intera € 3.00 Tariffa Ridotta SangroAventino Card € 2.00

Gestione:
Comune di Sant'Eusanio del Sangro - WWF
Località Brecciaio, 2
66037 Sant'Eusanio del Sangro (CH)

Info e prenotazioni
Tel. 0872 50357 - 338/5728304

Fonti:
Opuscolo informativo: 'Terre del SangroAventino' - Società consortile Sangro - Aventino arl
http://www.comune.altino.ch.it/index.php?option=com_content&view=article...
http://www.riserveabruzzo.it/
http://www.ceaserranella.it/home.htm
http://turismo.sangroaventino.it/pagine.asp?idn=747
http://turismo.sangroaventino.it

(Rosalina)

Commenti recenti

Creative Commons

Creative Commons banner
Questo sito è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons